w

FW 2018-19

UFASHON

Paris Haute Couture FW 2018-19, Givenchy

Fa decisamente sognare la nuova collezione Haute Couture fall/winter 2018-19 di Givenchy che manda in passerella a Parigi una serie di outfit che rimandano di diritto al mondo della scultura e dell'architettura, grazie agli studiati volumi, inediti e iperbolici, che riescono a regalarci l'idea di una musa d'artista su cui come scolpiti nel marmo appaiono splendidi abiti da sera, lunghe cappe e mantelle. Tra lamè, pelle e trasparenze, a vincere è l'asimmetria di tagli sbiechi perfetti. Preziosi ricami e accessori assolutamente luxury esaltano outfit da giorno e da sera, puntando alla grandeur in ogni istante della giornata. Ma naturalmente il trionfo di questo perfetto connubio tra arte e moda si ha la sera quando trionfano abiti che sono autentici capolavori di stile, figli di una tradizione sartoriale che non teme rivali al mondo e che non siede mai sugli allori, anzi nemmeno si ferma a contemplare le vittorie già ottenute. Il suo sguardo volge piuttosto all'orizzontem verso le sfide future che il mondo della moda e, soprattutto, quello dell'alta moda, impone per poter essere non solo competitivi ma i migliori. Il secondo è solo il primo degli ultimi. Parola di Givenchy.

 

Ispirazione: Alta moda e architettura
Lunghezze: decisamente lungo, all day long, anche con strascico
Ampiezze: morbide e delicate o scultoree e ampie a disegnare una nuova silhouette femminile
Colori: bianco, nero, bordeaux, viola, blue elettrico, grigio metallizzato, marrone, rosso, arancione
Tessuti: seta, raso, crepe, organza, chiffon, mikado, pelle

 

Paris Haute Couture F/W 2018-19, Givenchy

The new Haute Couture fall / winter 2018-19 collection by Givenchy definitely sets off on the catwalk in Paris, a series of outfits that refer to the world of sculpture and architecture, thanks to the studied, unpublished and hyperbolic volumes that succeed. to give us the idea of ​​an artist's muse on which splendid sculptures, long capes and cloaks appear as if carved in marble. Between lamé, leather and transparencies, the asymmetry of perfect bias cuts wins. Precious embroidery and absolutely luxury accessories enhance outfits for day and evening, focusing on the grandeur in every moment of the day. But of course the triumph of this perfect union between art and fashion occurs in the evening when clothes that are authentic masterpieces of style triumph, children of a sartorial tradition that does not fear rivals in the world and that never sits on its laurels, or even stops at contemplate the victories already obtained. His gaze turns rather to the horizons towards the future challenges that the world of fashion and, above all, that of high fashion, requires to be not only competitive but the best. The second is only the first of the last. Word of Givenchy.

 

Inspiration: High fashion and architecture
Lengths: definitely long, all day long, even with a train
Amplitude: soft and delicate or sculptural and wide to draw a new female silhouette
Colors: white, black, burgundy, violet, electric blue, metallic gray, brown, red, orange
Fabrics: silk, satin, crepe, organza, chiffon, mikado, leather

SS 2018

UFASHON

Paris Haute Couture SS 2018, Givenchy

Monacali, eteree e sublimi le donne di Givenchy si muovono altere lungo la passerella. Il nero è il colore predominante e incute non poca suggestione tra abiti ieratici e magnetici, densi di simbolismo e sensualità.

L'esordio di Clare Waight-Keller, dopo il clamoroso adieu alla maison da parte di Riccardo Tisci, è pieno di aspettative, ma la stilista non delude grazie ad abiti di rara eleganza, illuminati da pennellate di colore improvvise, ricami scintillanti e volumi scultorei che evocano il vero spirito della haute couture.

In sala questa eco rimbomba prepotentemente e così la maison Givenchy ricomincia la sua corsa, senza nessun timore, tra gli applausi delle clienti storiche e delle millenials, dimostrando così di essere riuscita nell'impresa di accontentare target assoltamente opposti grazie a questo stile in penombra, oscuro e dark che d'improvviso, però, quando meno te lo aspetti, si illumina di luce, sorprendendo e stordendo tutti per la sorpresa e per la stupefacente bellezza della trovata stilistica.

 

Ispirazione: Aristocratic sobriety
Lunghezze: dal ginocchio in giù fino al lungo che tocca terra e gioca con strascichi
Ampiezze: assolutamente comfy, ampie, lussureggianti
Colori: bianco, nero, rosa, argento, nude, azzurro
Tessuti: organza, paillettes, seta, tulle, crepe, raso

 

Paris Haute Couture SS 2018, Givenchy

Monastic, ethereal and sublime: these are the women imagined by Givenchy. They move along the walkway. Black is the predominant color and inspires no small amount of hieratic and magnetic clothes full of suggestion between symbolism and sensuousness. The debut of Clare Waight-Keller, after the resounding adieu to maison by Riccardo Tisci, is full of expectations, but the fashion designer does not disappoint with elegant dresses, illuminated by splashes of color, sparkling embroidery and sculptural volumes that evoke the true spirit of haute couture. In room this echo reverberates powerfully and thus Givenchy begins his new run without fear, listening to the applause of the historical customers and also millenials, thus proving to be successful into the art to satisfy completely opposites target thanks its style in halph light that suddenly becomes pure lights, surprising and stunning everyone because of the amazing beauty of stylistic solutions.

 

Inspiration: Aristocratic sobriety
Lenght: from the knee down until extra long with trail
Size: absolutely comfy, wide and lush
Colors: white, black, pink, pale blue, blue
Fabrics: organza, sequins, silk, tulle, crepe, satin

Share :